Salta al contenuto principale

Stakeholder engagement

L’ascolto degli stakeholder, che si svolge attraverso iniziative e canali più o meno strutturati, nasce con l’obiettivo di generare valore condiviso e duraturo e si traduce nella volontà di conciliare gli interessi del Gruppo con quelli dei propri interlocutori.
Le iniziative che il Gruppo realizza in materia di stakeholder engagement vengono raccolte in un database che mappa - con cadenza semestrale - gli stakeholder rilevanti, le attività di coinvolgimento sviluppate, i temi affrontati, nonché i bisogni emersi.
La mappatura di dettaglio degli stakeholder del Gruppo viene rivista e aggiornata ogni anno. 5 le macrocategorie degli stakeholder di A2A:

  • persone di A2A
  • azionisti ed investitori
  • Clienti e collettività
  • aziende partner e fornitori
  • Istituzioni

Nel corso del 2020, sono state oltre 600 le iniziative di coinvolgimento realizzate. Queste hanno inevitabilmente risentito degli effetti dell’emergenza Covid-19, in termini di numerosità e tipologia di attività. La maggior parte delle iniziative si è tradotta in incontri, convegni ed eventi online, e in indagini, focus group e forum multistakeholder.
I gruppi di stakeholder maggiormente coinvolti sono stati le istituzioni nazionali e locali, i dipendenti (soprattutto in merito ai bisogni legati alla gestione della pandemia), le scuole e le università.

Engagement in A2A: la mappa degli stakeholder coinvolti e la percentuale di coinvolgimento

Forum ascolto

Nel 2015 A2A ha definito un programma strutturato di ascolto e dialogo con gli stakeholder dei territori in cui opera (forumAscolto), con tre principali obiettivi: rafforzare il radicamento del Gruppo nei territori, condividere con gli stakeholder territoriali la strategia aziendale e sviluppare progetti a valore condiviso per A2A e le comunità.

Nella prima edizione del programma sono stati realizzati 6 forumAscolto - che hanno toccato i territori di Brescia, Milano, Bergamo, Valtellina e Valchiavenna, Friuli Venezia Giulia e Piemonte - da cui sono nati 18 idee e progetti che il Gruppo in questi anni ha realizzato; tra questi, a titolo di esempio, il Banco dell’energia, una campagna di sensibilizzazione sul decoro urbano, un progetto educativo sui temi dell’economia circolare e della sostenibilità e un percorso montano ciclo-pedonale. Le ultime due tappe del forumAscolto hanno invece previsto una call to action, con l’obiettivo di promuovere progetti imprenditoriali in linea con le esigenze delle comunità locali.

L’attività di ascolto e coinvolgimento tramite i forumAscolto è proseguita nel 2020 con una nuova edizione del programma ripartita proprio da Brescia, con l’obiettivo di definire una strategia comune per uno sviluppo sostenibile del territorio bresciano, anche identificando azioni e progetti da mettere in atto attraverso accordi o partnership tra attori locali.

L’organizzazione del forumAscolto è stata anticipata da un’azione di ascolto che ha coinvolto il Top Management di A2A, l’amministrazione comunale di Brescia e numerosi stakeholder locali, al fine di definire i temi più rilevanti da trattare durante il forum. Sono emerse tre tematiche chiave, poi declinate in specifici tavoli di lavoro: Transizione Energetica (Efficienza energetica e rinnovabili; Mobilità sostenibile), Economia Circolare (Filiera dell’organico e raccolta differenziata; Partnership con le industrie), Acqua (Tutela della risorsa idrica).

Il forum è stato progettato per essere svolto in due distinti momenti di confronto:

  • un primo incontro, tenutosi il 15 dicembre 2020, con l’obiettivo di individuare i bisogni e le priorità di intervento per lo sviluppo sostenibile del territorio bresciano, a cui hanno partecipato 38 stakeholder;
  • un secondo incontro, tenutosi il 4 febbraio 2021, dedicato ad individuare le azioni e i progetti da realizzare, in relazione alle esigenze emerse nel primo incontro e agli obiettivi strategici previsti dal Piano Industriale di A2A, a cui hanno partecipato 74 stakeholder