Salta al contenuto principale

Covid-19 – impatti ed iniziative ESG

In questa pagina presentiamo un approfondimento sugli impatti economico-finanziari legati alla pandemia Covid-19 e sulle iniziative ESG poste in essere da A2A durante l’emergenza sanitaria.

impatti economico finanziari

Effetto netto della pandemia covid-19 sui risultati 2020

Le azioni di mitigazione e la naturale diversificazione delle attività di A2A, alcune delle quali non impattate da elementi congiunturali di breve periodo (ad esempio le attività regolate o contrattualizzate), hanno consentito di non risentire, complessivamente, degli effetti derivanti dall’epidemia.

Infatti, nel confronto con il 2019 la stima degli effetti al netto cioè del piano di recupero degli impatti COVID-19 sul 2020 è pari a circa -10 M€ di EBITDA. Tale importo è stato compensato da altre attività di sviluppo, incluse le operazioni di crescita esterna, che hanno consentito di chiudere l’esercizio con un EBITDA costante rispetto al 2019.

Principali impatti economico-finanziari

  • Effetto scenario energetico: accentuarsi del peggioramento dello scenario energetico indotto dal rallentamento della congiuntura internazionale e, in particolar modo, dagli effetti derivanti dalla contrazione del prezzo del gas. L’effetto “scenario”, al netto delle coperture realizzate da A2A, ha influito negativamente per circa 50 M€ rispetto al 2019.
  • Rallentamento delle seguenti attività
    • Attività commerciale di acquisizione di nuova clientela;
    • Attività di raccolta e smaltimento rifiuti derivante dalla chiusura temporanea delle attività economiche;
    • Minori consumi di elettricità, gas, calore ed acqua soprattutto delle attività industriali/commerciali medio piccole;
  • Sostenimento diretto di oneri necessari a far fronte all’emergenza sanitaria (acquisto generalizzato di DPI, dotazioni massive per Smart Working collettivo, ecc.).

Azioni di mitigazione

  • Contenimento del costo del personale (ammortizzatori sociali; ripianificazione delle assunzioni previste; utilizzo di ferie pregresse)
  • Contenimento di altri costi operativi non essenziali, assicurando in ogni caso adeguati standard di sicurezza e continuità dei servizi.
  • Rafforzamento della posizione di liquidità: sottoscrizione, nel primo semestre, di ulteriori finanziamenti e linee di credito “committed” per 550 M€

Impatti di cassa

Gli effetti del COVID-19 si sono manifestati soprattutto sui tempi di incasso dei crediti verso la clientela per forniture di energia e gas. L'impatto, valutato in un ritardo medio di 5 giorni a giugno, si è poi progressivamente ridotto fino a neutralizzarsi a fine anno. L’effetto negativo sulla non recuperabilità dei crediti è risultato complessivamente inferiore alle previsioni. Al 31 dicembre 2020 il Gruppo ha una posizione di liquidità complessiva pari a 1.802 M€, costituita da 1.012 M€ di disponibilità liquide e 790 M€ di finanziamenti e linee di credito committed non utilizzate.

Effetti previsti per il 2021

Le previsioni sul 2021, così come contenute ed indicate nel Piano Strategico 2021-2030 presentato al mercato il 20 gennaio 2021, si basano sull’ipotesi che l’esercizio non sia influenzato significativamente da effetti negativi indotti da un protrarsi e/o inasprirsi dello scenario micro e macroeconomico sia a livello internazionale che nazionale, rispetto alla situazione esistente alla fine del 2020. Coerentemente, non sono state considerate nell’esercizio misure a sostegno dell’economia e/o delle imprese.

In ogni caso, il management ha elaborato, con riferimento alle previsioni per il 2021, differenti scenari con alternative ipotesi di rischio e identificato per ciascuno di essi, sulla base dell’esperienza accumulata dalle azioni già svolte nel 2020, le relative azioni di mitigazione a tutela della situazione economica e patrimoniale.

Impatti sul titolo A2A

L’impatto negativo della pandemia Covid-19 sull’andamento del titolo A2A è stato rilevante nel 2020, soprattutto nel mese di marzo. Non si sono registrati impatti sul dividendo distribuito.

iniziative esg

A seguito della diffusione della pandemia Covid-19, A2A ha avviato numerose iniziative a supporto dei suoi dipendenti, dei clienti e delle comunità locali colpite dall’emergenza. Presentiamo qui una lista di quelle più rilevanti.

Per i dipendenti

Da Marzo 2020

  • Comitati e Piano di Crisi
  • Potenziamento sistemi IT e sicurezza
  • Smart Working

Da Aprile 2020

  • Gestione centralizzata dei DPI
  • Polizza assicurativa e ampliamento welfare
  • Sicurezza e prevenzione
  • Termoscanner e container abitativi presso i principali impianti
  • Corsi interni di formazione on-line e nuovi spazi di socialità virtuale
  • Tracciamento tempestivo - Screening rapido da ottobre

Per i Clienti

Da Marzo 2020

  • Interazione proattiva con ARERA, Governo e altri stakeholder
  • Mantenimento di elevati standard di servizio
  • Servizi al cliente pienamente operativi (call center e canale web)
  • Maggiore digitalizzazione nelle interazioni con i clienti e nell’invio bollette

Da Marzo a Maggio 2020

  • Sospensione tagli forniture e solleciti di pagamento
  • Non applicazione degli interessi di mora
  • Flessibilità pagamenti per i clienti in difficoltà


Da Maggio 2020

  • Gestione delle aperture degli sportelli territoriali in sicurezza

Per la Comunità

Da Marzo 2020

  • Rafforzamento attività di pulizia e sanificazione delle strade
  • Donazioni al territorio lombardo per oltre 2 M€ per l'emergenza
  • Sensori di localizzazione da A2A Smart City per pronto intervento protezione civile

Da Aprile 2020

  • Finanziamento micro-progetti per ospedali e famiglie più vulnerabili
  • Produzione di valvole per maschere di emergenza (Impianto Cavaglià)